Poesie di Giovanni Luzzi

Riceviamo e pubblichiamo alcune poesie di Giovanni Luzzi, nostro appassionato lettore. Segue un'anteprima de ’A LITTARA DU’ CUMPARUCCIU SCRIVANU. Al centro della Calabria, nell'entroterra, a ridosso dell'Appennino sotto le Serre, incastonato tra il massiccio della Sila a Nord e l'Aspromonte a Sud, si trova Acquaro, un paese, a suo tempo, prettamente agricolo.
Come tutti i paesi del Sud, nei primi anni '60, è stato letteralmente svuotato da una emorragia umana diretta verso il Nord dell'Italia, verso il Centro-Nord dell'Europa quando non addirittura verso destinazioni oltreoceaniche: Australia e Americhe.
 Si emigrava verso il benessere, per vincere la battaglia della sopravvivenza, per un bisogno inappagato di cibo, di casa, di lavoro, di sicurezza per la famiglia e di istruzione per i figli, ostacolando così il gorgo oscuro della miseria e dell'emarginazione.


Documenti scaricabili:
Scarica questo file (A LITTARA DU CUMPARUCCIU SCRIVANU.pdf)A LITTARA DU CUMPARUCCIU SCRIVANU.pdf620 kB90 Downloads
Scarica questo file (LA BALLATA DA ZZITA.pdf)LA BALLATA DA ZZITA.pdf401 kB94 Downloads
Scarica questo file (PAESE MIO (2).pdf)PAESE MIO (2).pdf62 kB91 Downloads
Scarica questo file (PRIAGU PE TIA CARA TERRA MIA.pdf)PRIAGU PE TIA CARA TERRA MIA.pdf318 kB86 Downloads